Chi siamo

SEF Virtus

La Società di Educazione Fisica Virtus è sorta a Bologna il 17 gennaio 1871 ed è costituita da varie sezioni sportive.
Polisportiva tra le più antiche del Paese – nata soltanto dieci anni dopo l’Unità d’Italia – la SEF Virtus è stata ed è tuttora un punto di riferimento dello sport bolognese e nella sua lunga storia ha avuto sezioni dedicate alla maggior parte delle discipline sportive. Tra le sue fila hanno gareggiato campioni olimpici, mondiali ed europei.

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti spiccano la Stella d’Oro del CONI per meriti sportivi nel 1967, il conferimento della qualifica di Ente morale da parte del Presidente della Repubblica Giovanni Leone nel 1974 e il Collare d’Oro al merito sportivo concesso dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro nel 1998.

La SEF Virtus nasce come società di ginnastica – con il nome di Società Sezionale di Ginnastica in Bologna – per iniziativa del medico e ginnasiarca Emilio Baumann. Il primo simbolo scelto, che appare ancora nello stemma della società, accanto alla più celebre Vu nera, furono le quattro “F” disposte a croce romana, iniziali di forte, franco, fermo e fiero, che erano le quattro virtù che il buon ginnasta doveva possedere.
Negli anni successivi le sezioni sportive della SEF Virtus (nome adottato definitivamente nel 1945) si moltiplicarono, andando a coprire quasi tutte le discipline più popolari: da quelle più antiche, come la scherma, l’atletica, il ciclismo, la lotta e il nuoto, a quelle più “titolate”, come tennis e pallacanestro, che ancora oggi sono il fiore all’occhiello della società.

Le sezioni che attualmente compongono la SEF Virtus sono:

Pallacanestro
virtus.it

Pallavolo

vai al sito SEF Virtus
Il logo di Virtus 150 è stato disegnato per realizzare lo spirito del programma:
  • volevamo che il presente, una cifra tonda come il 150, un patrimonio storico che poche società sportive possono vantare, contenesse il passato come un tesoro. E’ infatti il marchio storico Virtus, la Vu nera con le quattro F che definiscono, ancora oggi, l’atleta ideale come una persona Forte, che ha la Franchezza dello spirito, la Fermezza dei propositi, la Fierezza degli atti;
  • volevamo che ci fosse un tocco d’oro a testimoniare l’eccellenza sportiva di Virtus, che ha già vinto quattro medaglie d’oro ai Giochi Olimpici, e non smette di inseguire i traguardi più prestigiosi in ogni disciplina.
Poi, nome e cognome, con un colpo di genio, ha fatto diventare 150 una pista di atletica leggera, e addirittura lo 0 ha la forma dello stadio Panathinaikon di Atene, quello dove si svolsero i Primi Giochi Olimpici Moderni nel 1896 ( 25 anni dopo la nascita della Sef Virtus )
Infine, non volevamo semplicemente una celebrazione di un passato pur glorioso, semmai volevamo che dalla nostra storia ci venisse la spinta per andare avanti e la frase del Cardinale Matteo Zuppi è arrivata a completare l’armonia del logo con un testo che riassume il programma di Virtus 150 e ci impegna a essere all’altezza della ricca tradizione virtussina: Avrà un futuro chi non ha paura del futuro

La Storia

Eventi significativi